Featured Post

Mente, diaframma, corpo

Negli ultimi anni lo studio ultra trentennale del Tai Chi e del Qi Gong della International Tai Chi Chuan Association, scuola fondata dalla ...

06 May 2018

Le intolleranze alimentari

Sempre più persone si scoprono intolleranti a qualche fonte alimentare. Questo è naturale, ci sono periodi in cui un particolare alimento dà fastidio e va ridotto, il capire l'alternanza di Yin e Yang nell'alimentazione, come nella vita è essenziale e la soluzione a ciò è adeguarsi: se ho voglia di cioccolato, bene, mangerò per un po' più cioccolato; se sento che il lievito chimico della pizza non mi fa bene, ottimo, cercherò di mangiare pizze con pasta integrale o che hanno lievito naturale.

Invece ci viene imposto, o creiamo noi stessi un divieto, da ora basta glutine. Dato che sono "cicli", ed ho lavorato con la mente in maniera sbagliata credendo che il glutine è il nemico, quando in seguito, per la legge "dei cicli nella vita", mi verrà un'altra intolleranza e poi un'altra ed avrò sempre più "nemici" con la conseguenza di indebolire la mia mente riducendo la vita ad una guerra continua fatta di attenzioni a tutti ciò che "mi" fa male. Naturalmente fra questi"nemici" ci saranno sempre più persone...

Nulla fa male, la mente è potente, non va limitata.

C'è chi combatte l'intolleranza assumendo per un periodo lo stesso cibo in quantità anormale finché vince sull'intolleranza, è un metodo, un po' drastico, ma lo rispetto, non segue la moral comune vigente. È il metodo dell'omeopatia, attacco il nemico con la stessa arma: simil contro simile e l'omeopatia funziona nonostante i pazzi "razionalisti" che non vogliono vedere al di là del proprio naso e hanno limitato la loro mente a combattere ogni forma di instabilità con medicine chimiche.

Il grande medico inglese Edward Bach era un omeopata e conosceva tutto questo e comprese che l'omeopatia non era il metodo migliore possibile. Si mise alla ricerca di qualcosa che non fosse una guerra e lo scopri nei Rimedi Floreali che oggi portano il suo nome. A cosa si deve l'efficacia dei Fiori di Bach che la medicina allopatica non può comprendere? Semplicemente che le essenze lavorano sullo stato di consapevolezza della mente, dando luce al problema. Un paio di essenze utili per "gli intolleranti", ma altri fiori potrebbero servire, sono Beech, il Faggio e Rock Rose, l'Eliantemo. Beech lavorerà sulla nostra intolleranza, non solamente rispetto a quell'alimento sospetto, ma al perché si è scatenato in noi questo episodio e farà luce sulla problematica di vita che non vediamo, attribuendo, dando la colpa a un qualcosa, a un alimento, invece di vedere, saper leggere il perché, la situazione della nostra vita che ha scatenato l'intolleranza. Rock Rose parimenti farà lo stesso lavoro sul panico interno di cui non siamo consapevoli e che soggiace alla guerra che stavamo intraprendendo e che "riduttivamente" attribuivamo all'incolpevole alimento.

01 May 2018

Curar se stessi

Ho avuto problemi con i denti sin da adolescente, rabbia e caramelle me ne hanno rovinati molti, il resto lo hanno fatto i dentisti con i loro interventi.
Da un dieci anni ho deciso di curarmi da me stesso e non ho più dovuto andare a farmi vedere. Ho da anni un molare che balla, gli sono diventato molto affezionato e lo "tengo in cura"; ad esempio alcuni giorni fa ho avuto una sera un ascesso e quel dente l'ho sentito "scendere". Normalmente si va dal dentista col mal di denti e ben che vada il povero dente viene de-vitalizzato, cioè ucciso e se il dentista è di quelli sadici, viene tolto.

Sono stato tutta la notte a portare l'energia alla gengiva, a curarmi il dente sciogliendo il "blocco della mente" che avvolgeva quell'ascesso.
La mattina ero ancora un po' sotto-sopra, ma verso metà mattinata ecco, quella bella sensazione della gengiva completamente sgonfiata, il caro dente tornato a posto e la sera potevo mordere il cibo anche con quel dente.

Aver cura per se stessi.

27 April 2018

Yin Yang e lunghezza della vita

Il Taoismo parla di Yin Yang, ma Lao Tzu, Padre del Taoismo, disse: quasi nessuno capisce quello che dico.

In effetti... diamo il merito dall'allungamento dell'età media della vita ai vaccini, senza avere un pensiero di profondità.
Ogni essere umano è Yin Yang, composto da maschile e femminile. Pensate, neppure un secolo fa le donne non avevano diritto di voto! Ogni maschio che era d'accordo con questa scelta castrava la propria parte femminile, il proprio Yin. Il corpo inconsciamente recepisce e chiude quelle parti Yin, risultato? La mente rigida uccide se stessa.

I passi fatti dal genere umano nella comprensione dell'altro, del "diverso", non sono null'altro che aperture della propria mente a vantaggio di se stessi, della propria salute e quindi dell'allungamento della vita.

Assistiamo però al ritorno di fascismi, razzismi e quindi la vita media si sta nuovamente abbassando, tutto facile da comprendere, addirittura ovvio, purtroppo l'ovvio non si addice a molti che preferiscono restare nella loro assurda rigidità come in questo caso di "rimozione" dello Yin.

http://www.repubblica.it/esteri/2018/04/19/foto/fearless_girl-194321896/1/#2

10 April 2018

La Resurrezione

Ho osato dire che "adorare la croce" è un'aberrazione e che il messaggio di Cristo è la resurrezione ed una signora s'è sentita "vituperata" nel proprio credo...

C'è tanta ignoranza e gli integralisti non accettano che altri oltre ai loro preti adoratori di morte possano avere idee contrarie alle loro.

La signora mi ha detto che lei viene in palestra non per sentire di religione, ma non eravamo in palestra, piuttosto in un centro "olistico" ed io non sono un istruttore di ginnastica, ma un insegnante di una pratica che attinge dal Taoismo le sue radici e qualcuno mi appella persino col termine di "maestro" per cui mi permetto di citare il Vangelo di Matteo:


12 Dopo ciò, apparve a due di loro sotto altro aspetto, mentre erano in cammino verso la campagna. 13 Anch'essi ritornarono ad annunziarlo agli altri; ma neanche a loro vollero credere.
14 Alla fine apparve agli undici, mentre stavano a mensa, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risuscitato.
15 Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato.>

Gesù dice: "chi non crederà che sono risorto, sarà condannato". È un passaggio del Vangelo molto chiaro, inappellabile ed io non lo metto in dubbio: Gesù afferma che non è morto, ma è risorto. Quindi consiglio agli integralisti adoratori della croce, a quelli che vogliono a tutti i costi pensare che Gesù sia morto di fare un passo indietro perché le Sacre Scritture dicono altro e loro le stanno ignorando.

06 April 2018

Nuove idee, nuova politica

Leggo questo articolo di Jacopo Fo sul "Fatto Quotidiano" e resto d'accordo.

In particolare quando dice delle piccole imprese che i politici non riescono a valorizzare. Io ho una piccola impresa, ossia insegno Tai Chi al mio centro, ho dovuto lavorare sodo, un trent'anni per avere un numero di allievi tale da permettermi di mantenermi adeguatamente. Quando iniziai mi dissero, ma sei matto? Trovati un lavoro sicuro! Il lavoro sicuro a quei tempi era in banca, in posta, in qualche ditta. Al giorno d'oggi questi non sono lavori sicuri e fanno male alla salute, quindi mi dico ogni tanto, Carlo bravo, ci hai creduto e fai un lavoro che ti piace.

Arriviamo al punto centrale, il mio lavoro fa bene alle persone, fa risparmiare soldi alla comunità, meno medicine, meno visite mediche, persone più efficienti anche in tarda età, ma nonostante migliaia di articoli scientifici sui grandi benefici del Tai Chi e del Qi Gong, nulla, non interessa a nessun politico a nessuna struttura burocratica. Perché? Perché i poteri sono altri, sono degli ordini, delle big pharma, delle corporazioni, delle lobby. Il povero 5 stelle avrebbe anche voglia di fare cose diverse, ma deve allearsi con PD o con Salvini e Berlusconi, proprio quei partiti, quei politici che sono lì per difendere gli interessi anacronistici di queste caste: cari italiani coraggio, alle prossime elezioni abbiate un momento di lucidità.

19 January 2018

C'era una volta la psicologia

C'è stato un fervido periodo nei secoli scorsi in cui si studiava la mente umana, tale scienza prese il nome di "psicologia", lo studio della psiche. L'imbruttimento della società trainato dalla medicina farmacologica ha spostato lo studio della psicologia su un piano farmacologico, nessun intervento più sulla psiche, si ha un problema psicologico? Farmaco.
Lo psicologo, le facoltà di psicologia hanno un complesso di inferiorità rispetto alle scienze cosiddette esatte, come la medicina (come potrà mai essere esatta?) Tale complesso di inferiorità porta lo psicologo verso la farmacologia, così, pensa, non sbaglia.
Che limitatezza di intelligenza, castrare ad esempio ragazzini dandogli farmaci e bloccando ogni loro la possibilità di crescita!

Un caso di pochezza mentale, una persona cieca viene colpita da un ictus che distrugge la parte del cervello con cui riconosce l'alfabeto Braille. Nessuna spiegazione viene dal moderno docente o psicologo, il caso ha colpito! Adesso ha portato la psicologia più vicino ad una scienza esatta, quella parte del cervello è sfuggita al Braille.
Un po' più di saggezza porterebbe immediatamente verso il vero problema, verso la "guarigione" della persona mostrandole il suo profondo desiderio di non vedere, neppure col Braille.

06 January 2018

Gli ictus e le malattie

Nella neuropsicologia vengono studiati i casi di persone "colpite" da ictus in una parte del cervello. Dopo la malattia c'è una nuova capacità artistica molto più astratta. Queste persone, prima della malattia, sono rigide e molto controllate nella loro espressività.

Possiamo quindi affermare con sicurezza che un emisfero cerebrale ha "dovuto" creare la malattia, il "colpo" per poter finalmente venire alla luce.
Ricorda molto le varie storie di principesse tenute chiuse in un castello dal Drago e liberate dal principe. La principessa siamo noi, imprigionati dal nostro stesso ego, un ego-drago che ci tiene chiusi in gabbia nella vita, nel "castello". Quanti desiderano stare davvero in un castello? Tanti, ma non sanno che l'hanno costruito attorno a loro quel castello.

Chiamiamo il Principe, lo Spirito per liberarci e viviamo così aperti e felici.

Ogni malattia è un segnale da cogliere.

Una Befana e tre Re Magi

I Magi camminano per andare a portare doni a Gesù, usano i piedi.
Similmente la Befana viaggia per portare doni, lo fa volando su una scopa, ma i doni li porta dentro una calza, anche lei simboleggia i piedi, anzi tre calze come tre sono i doni dei re Magi.
Incenso, Oro e Mirra, tre calze: testa, pancia e cuore, uniti dai piedi. Gesù lo suggerì agli apostoli lavando loro i piedi, non sembra abbiano capito il lato energetico del messaggio.
I saggi Re, la saggia Befana, incontrano bimbi e questo incontro porta doni.
Il vecchio anno incontra il nascente anno: un saggio è un vecchio che torna bambino e ha testa e cuore e pancia finalmente collegati.
Una Befana e tre Re Magi, una e trina.
Oggi è il giorno della saggezza.

Vi allego questo link: di una immagine che mi è arrivata in dono stamani, tre oggetti celesti, Pelliccia di volpe, Unicorno e Albero di Natale, a voi capire quali sono incenso, Oro, Mirra, cioè, Testa, Pancia e Cuore. 

24 December 2017

Nel buio il cuore si vede

La luce del cuore è potente, ma è abbagliata da altre luci, luci frivole, ad esempio molto forte è la luce dei soldi, molto forte la luce dei propri interessi e questa luce quando resta sempre attiva non fa vedere la luce del cuore.
Ecco perché ci sono guerre dappertutto, soprusi dappertutto, egoismo dappertutto. Il piccolo egoismo, la tangente, quei soldi in più delle pensioni d'oro, la vendita di quel farmaco, sono luce che continua ad abbagliare e sembra spegnere per sempre la luce del cuore...

Ecco allora il Natale, i giorni più bui dell'anno, ci dicono: spegni tutte quelle luci inutili, non ti portano da nessuna parte... Resta qui, ora con te stesso e lascia la luce del cuore rischiarare e ristorare un mondo stanco ed in difficoltà.

Il Natale parte stanotte, al buio, ascoltiamo questo buio.

23 December 2017

Mondo cane

Ci sono persone che riescono ad aver a che fare solo con i cani. Sono molto autoritarie, devono comandare, non riescono ad avere relazioni alla pari con altri esseri umani, non accettano che gli altri hanno i loro stessi diritti e una relazione d'amore è quindi impossibile. Il cane invece ubbidisce, è ubbidiente, fedele, è il perfetto partner, non discute, gioca sempre, è l'unico veramente in grado di sopportare questo tiranno. Quindi una relazione senza vero rispetto.

Le relazioni con le persone saranno simili, ci sarà bisogno di una donna-cane o di un uomo-cane, sempre pronti ad eseguire gli ordini, servili ed affettuosi al punto giusto.